La festa della Laila

A Barcellona arrivano i giorni di festa dedicati a Santa Eulalia, santa martire e co-patrona della città.
La storia di Santa Eulalia è molto significativa, un esempio di volontà e di forte credo nelle proprie idee.

Casa Tortilla Barcelona

Eulalia (detta Laia) nasce a Sarrià, che ai tempi era un paese vicino a Barcellona (adesso è un barrio della città), nel 290 dC. A 13 anni, poiché rifiutava di rinnegare la sua fede cristiana ribellandosi alle persecuzioni dei romani, fu sottoposta ad atroci torture (si narra fossero 13 diverse), fra cui:
fu chiusa in un barile pieno di chiodi (o pezzi di vetro) e fatta rotolare in una strada identificata dalla tradizione con l’attuale Baixada de Santa Eulalia (“discesa di Sant’Eulalia); le furono tagliati i seni; fu crocifissa su una croce a forma di X; alla fine fu decapitata (fonte Wikipedia).
Si dice che una colomba volò dal suo petto alla fine del martirio a simbolo della sua anima.
A Santa Eulalia sono dedicate vie, statue e monumenti presenti nella città. I suoi resti vengono conservati in un sarcofago d’alabastro nella cripta della nuova Cattedrale di Santa Eulalia.

Casa Tortilla Barcelona Blog

Casa Tortilla Barcelona Blog

Eulalia (detta Laia) è diventata così un punto di riferimento per tutti i nens y nenes (bambini e bambine). In suo onore ogni anno si tiene la più grande festa d’inverno della città. Una festa dedicata ai piccoli che abbracciano lo spirito di solidarietà e i valori incarnati dalla Santa e non solo.
Le feste di Santa Eulàlia (co-patrona della città), che concentrano la maggior parte delle attività i giorni 16 e 17 di Febbraio, riempiranno la città di cultura popolare, attività per tutta la famiglia e, al giungere della notte, delle proiezioni di Llum BCN.

Casa Tortilla Barcelona

A dare il via alle feste sarà il pregó della Laia, che si svolgerà il prossimo martedì 12 di Febbraio, giorno di Santa Eulàlia. Di fatto, la Laia continua ad essere la festa più familiare della capitale catalana che invita grandi e piccoli a godere della ricchezza della cultura popolare. Non mancheranno infatti giganti, castelli, diavoli, falchi, così come tamburi, zampognari e balli tradizionali.
E ancora, nel segno delle feste di Santa Eulàlia, avra luogo nuovamente il Llum BCN. Si tratta di un insieme di attività che esplorano le possibilità creative dell’illuminazione e delle proiezioni, attraverso laboratori, istallazioni e spettacoli.

Casa Tortilla Barcelona Blog

Casa Tortilla Barcelona Blog

In particolare ci saranno gli spettacoli di video mapping sulla facciata dell’Ajuntament, a partire dalle 19.00 i giorni 15, 16 e 17. Alcuni edifici e monumenti della città si illumineranno per l’occasione mostrando un nuovo volto attraverso le luci: è l’occasione perfetta per un tour notturno alla volta della Torre Agbar, del Palau de la Virreina o dell’Arc de Triomf. Ancora, come da tradizione, molti musei e centri espositivi della città, offriranno giornate di porte aperte e attività speciali. La maggior parte, tra cui il Museu Picasso, il Museu Blau, il MUHBA e il CCCB, saranno aperti gratuitamente il giorno di Santa Eulàlia, ovvero il 12 di febbraio.
Infine, in coincidenza con la Laia, verranno aperte al pubblico le Drassanes Reials restaurate, al Museu Marítim de Barcelona, che si potranno visitare gratis i due giorni del fine settimana.

Scarica il programma della festa
www.bcn.cat/santaeulalia/ca/pdf/programa.pdf

Per maggiori informazioni consulta la pagina ufficiale
www.bcn.cat/santaeulalia

Comments are closed.